Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

L’Ambasciatore Vinicio Mati

 

L’Ambasciatore Vinicio Mati

L’Ambasciatore Vinicio Mati è entrato in carriera diplomatica nel 1987 dopo la laurea in Scienze Politiche col massimo dei voti e lode conseguita all’Università di Firenze.

Ha iniziato il suo percorso professionale alla Farnesina, prima alla Direzione Generale per le Relazioni Culturali poi alla Direzione Generale per gli Affari Politici.
Tra i principali incarichi in carriera, è stato Console Aggiunto a Parigi (1991-1994), Consigliere e Incaricato d’Affari a.i. all’Ambasciata d’Italia a Sofia (1994-1997) Capo dell’Ufficio per la politica estera e di sicurezza comune dell’Unione Europea alla Farnesina (2000-2002), primo consigliere alla Rappresentanza Permanente presso la Nato a Bruxelles (2002-2006), primo consigliere all’ambasciata d'Italia a Parigi (2006-2010), Consigliere diplomatico del Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca (2010-2011) e del Ministro per la Pubblica Amministrazione e Semplificazione (2011-2012) dei governi allora in carica, Presidente/Coordinatore del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani (2012-2013), ambasciatore e rappresentante permanente a Ginevra presso la Conferenza del Disarmo (2013-2017) dove ha ricoperto anche l’incarico di Presidente della Conferenza (2014), oltre alle funzioni di responsabile delle delegazioni italiane a New York per i lavori annuali della Prima Commissione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (sicurezza e disarmo) nonché per la Conferenza di riesame del Trattato di Non Proliferazione Nucleare (2016). Recentemente è stato Coordinatore nazionale della Presidenza italiana dell’OSCE, l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa con sede a Vienna (2018-2019). Dal 18 maggio 2021 è Ambasciatore d’Italia a Stoccolma.

Dal 2005 è Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica.


577